Quando e come aprire una pagina Facebook


Torniamo su un tema molto diffuso tra gli utenti di Facebook: quando e come creare una Pagina Facebook?

Iniziamo a capire quando è il caso di ricorrere alla pagina anziché al gruppo o ad un profilo. La pagina è la scelta migliore nel momento in cui vuoi rappresentare un brand o un’organizzazione, la Pagina Facebook è uno strumento che aiuta brand e organizzazioni a connettersi con gli utenti. Alla pagina non devi chiedere l’amicizia, è sufficiente cliccare sul mi piace per rimanere in contatto con lei e ricevere i suoi aggiornamenti. Il tuo account personale lo puoi usare solo come persona e non come brand. Utilizzare un profilo personale come account della propria attività non ti permette di usufruire degli strumenti studiati appositamente per pagine, oltre ad essere vietato dalla policy di Facebook.

Per approfondire il tema leggi informazioni di base sulle Pagine pubblicate da Facebook.

Una volta appurato che la Pagina è lo strumento migliore è necessario capire come fare per aprirla e renderla presentabile. Sia ben chiaro che il valore della pagina è dato dai contenuti che pubblica/condivide con la sua community, quindi è sì importantissimo curarne la presentazione (il cosiddetto set up), ma sicuramente NON è sufficiente.

Prima di andare ad aprire una pagina o un qualsivoglia account, ogni organizzazione dovrebbe avere una Corporate Identity ben definita e preparare un piano marketing dettagliato (in Italia non è pratica diffusa e questo non è un bene) con target, segmenti di mercato di interesse, prodotti o servizi offerti, etc. Questo ti permetterà di dare struttura razionale alle tue azioni di marketing e di risparmiare tempo in fase operativa.

Come aprire la mia pagina Facebook?

Per prima cosa clicca su Crea una Pagina. La prima scelta da fare è capire a quale categoria appartiene il tuo Brand: hai bisogno di maggior geo localizzazione oppure la tua pagina rappresenta un’organizzazione non profit? Vendi mattoni o infissi oppure sei un produttore di vino?

Una volta capito questo esistono tre diversi ambiti da sistemare:

  1. il nome
  2. le immagini
  3. i testi

Il nome

Dato che sei giunto fin qui parto dal presupposto che tu abbia già dato un nome alla tua organizzazione o che comunque chi ti ha affidato questa responsabilità ti abbia anche comunicato il nome dell’organizzazione. Se così non fosse, prima di andare avanti ti consiglio di prepare una corporate identity a prova di bomba.

Alcuni consigli generali che ti posso dare sono di non scrivere il nome tutto in maiuscolo e di non inserire eventuali forme societarie SPA o Srl. Inoltre limitati al brand, non aggiungere ‘Associazione” e postille di proprietà “Gelateria Fiore di Mario Rossi”. Il tuo nome è il tuo Brand, mantieniti sul semplice ed evita diciture da visura camerale. La brevità è quasi sempre un plus, rispettala.

Le immagini

Un’immagine vale più di mille parole è un modo di dire che spesso utilizziamo. In questo caso personalmente non lo condivido, ma rimane il fatto che l’aspetto visivo della tua pagina sia determinante. Le due immagini sulle quali porre la nostra attenzione sono:

  1. Profilo
  2. Copertina

Per immagine del profilo intendo quell’immagine quadrata che appare sulla destra quando condividi qualcosa o quando commenti i post, proprio come quella del tuo profilo personale. A me piace molto usare il logo, ma in alcuni casi può risultare impersonale e alcuni professionisti, sulla propria pagina, utilizzano una propria fotografia.

Per immagine di copertina invece intendo quell’immagine che appare in alto, quando visiti la tua pagina. È molto grande (851 x 315 px) e offre diversi spunti creativi. Se hai dubbi in proposito ti consiglio di visitare la pagina con le informazioni di base sull’utilizzo delle immagini di profilo e di copertina su Facebook.

I testi

Ormai la tua pagina è quasi pronta. Devi solo terminare di compilare alcuni campi descrittivi. È bene prendere in mano il Piano Marketing preparato in precedenza e iniziare a lavorare a partire da quello. I testi chiave da inserire sono:

  1. Breve descrizione
  2. Panoramica società
  3. Descrizione lunga

Nella Breve Descrizione hai 155 caratteri per far capire a chi visita la pagina di cosa ti occupi. È la voce più importante perché, a differenza delle altre, è visibile a tutti i visitatori della pagina. Sii breve e fai capire di cosa ti occupi, se hai lavorato bene sulla mission puoi prendere spunto da quella.

Panoramica Società e Descrizione Lunga sono i luoghi più utili per descrivere dettagliatamente di cosa ti occupi, o di cosa si occupa il marchio che rappresenti. Prima di scrivere la storia dettagliata della azienda dal 1389 ad oggi rifletti su cosa effettivamente può interessare ed essere utile al lettore. Porsi queste due domande è la base del social media marketing e nel momento in cui apri una pagina, volente o nolente, ti stai confrontando con questa disciplina. Alcuni tipi di pagine ti permettono di inserire i prodotti che offri e la fascia di prezzo all#interno della quale ti poni. Poni particolare attenzione ad indirizzo, orari e numeri di telefono se la tua attività ha bisogno di una forte geo-localizzazione, se ad esempio si tratta di un parco divertimenti, una gelateria, un ristorante, un negozio etc.

Impara dai migliori

Se hai dubbi e spero veramente tu ne abbia, vai a controllare i grandi brand come si comportano. è molto difficile se non impossibile creare un tutorial universale, il set up della pagina dipende da una serie di fattori come gli obiettivi che ci si è posti o la natura dell’organizzazione, solo per nominarne un paio. Impara da chi ha potuto rivolgersi ai migliori professionisti. Non ti sto dicendo di copiare, ma se non sei il migliore cerca sempre di imparare qualcosa da chi è migliore di te (e qualcuno migliore di te lo trovi sempre).

Blog.028

4 comments

  1. Interessante! ..e allora ti sfrutto … :))
    come faccio a farmi mettere una categoria più specifica sotto il nome della mia pagina?
    devo andare a casa di Zuck?! 🙂

    Mi piace

    1. No dai, 😉
      Dipende da come hai creato la pagina. È possibile scegliere una sottocategoria della pagina (eccetto per quelle destinate a Cause o Comunità). Dipende da quale dei sei macrogruppi hai scelto quando hai creato la tua pagina

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...