Vale la pena rinunciare alla credibilità per una manciata di clic?


Alcune agenzie di stampa e qualche testa giornalistica stanno marciando sui recenti dibattiti. Ogni settimana l’occasione di raccogliere qualche prezioso click si presenta online. Questa settimana Valentino Rossi e l’inserimento della carne rossa lavorata nella lista delle sostanze cancerogene hanno offerto un succulento boccone per molti.

Testate giornalistiche affermate o agenzie di stampa non hanno resistito a cadere nella trappola di ottenere click facili (Ti basta pensare che fine ha fatto Adnkronos o al social media management di ANSA). E questo si traduce in titoli accattivanti e provocazioni sui social al fine di scatenare dibattiti, alcune volte verbalmente violenti (flame), il più delle volte senza moderazione.

Cosa spinge testate affermate a condividere informazioni false o con titoli/immagini ingannevoli o volutamente imprecisi?

Il problema alla fonte sta nella ricerca di click ed engagement che si traducano in visite al sito e interazioni sui social. Si sente spesso parlare di Click Baiting, quasi sempre con connotazione negativa. Letteralmente si tratta di ottenere più click sui propri post grazie a titoli e immagini di anteprima accattivanti. Dall’ottimizzazione del post alla manipolazione della notizia la differenza è importante: non si tratta di sfumature. La differenza essenziale, che ne determina il netto confine, sta nei concetti di etica e di credibilità.

Quindi, ritornando alla domanda iniziale: perché rinunciare alla credibilità per una manciata di click? La risposta è abbastanza ovvia: monetizzazione e i click che alcuni titoli catturano non sono poi così pochi. In chiave temporale possiamo leggere questa scelta come guadagno sicuro oggi o semina per il mio domani? In periodi di tranquillità e di crescita la scelta strategica sarebbe credere nel futuro, ma in momenti di incertezza?

Le vere conseguenze di una scelta del genere le vedremo nei prossimi mesi/anni, sta di fatto che qualsiasi strategia basata esclusivamente sul presente non porta con sé valore e ricchezza per nessuno. Nemmeno per chi ne approfitta, la credibilità persa non è facile da riconquistare. È proprio in momenti di incertezza come questa che emergono le differenze tra i player sul mercato. Che si tratti di brand affermati o di nuovi giocatori, poco importa, l’attenersi ad un codice etico che impedisca di prendersi gioco del lettore sta facendo la vera differenza nel mondo dell’informazione oggi.

Blog.007

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...