3 errori da non fare con un piano editoriale misto


Ci sono organizzazioni in grado di produrre e condividere contenuti a volontà attraverso i propri canali. Hanno un team dedicato, o probabilmente hanno un work flow strutturato. Altre realtà fanno più fatica, non hanno team o competenze  oppure soffrono di budget risicati.

È comune nella piccola e media organizzazione non avere un piano strutturato e calendarizzato. Spesso si supplisce ai buchi del calendario con contenuti non proprietari, ovvero non nostri, non creati dalla nostra organizzazione. Di per sé questo non è un problema, tutt’altro. Può servire a rinfrescare l’attenzione del lettore proponendo punti di vista alternativi o semplicemente dimostrare la nostra attenzione verso specifici argomenti del nostro mercato. Ne ho parlato anche in Facebook: verso una social strategy più efficace.

È facile orientarsi in questa direzione soprattutto quando il settore del quale ci occupiamo è ricco di opinionisti, testate giornalistiche e blog.

1. Non esagerare
Quando i contenuti non proprietari sono troppi, stai lavorando per qualcun altro. Quindi ogni click che riceverai andrà ad essere conteggiato su un sito che non è tuo. Il tuo è un invito ai tuoi lettori a lasciare la tua pagina per vedere il sito di altre persone. Ciò vuol dire che è necessario spingere la tua community a interagire con te attraverso commenti e conversazioni per ottenere il massimo dal lavoro che stai facendo.

2. Selezionare le fonti
L’attendibilità è tutto. Condividere una notizia non veritiera o faziosa spacciandola invece per affidabile ci rende inattendibili tanto quanto gli autori dell’articolo. Verifica sempre la fonte, perché ti stai facendo portavoce tu stesso (o l’organizzazione per la quale lavori) della notizia pubblicata. Acquistare credibilità richiedo sforzi continui, tempo e perseveranza, mentre ci vuole un attimo per perdere la faccia.

3. Rispetta i valori dei tuoi lettori
Last but not least. Mantieni i tuoi contenuti in un orizzonte assiologico comune con quello del tuo brand e dei tuoi lettori. Mantenersi nell’ordine dei valori della nostra community è la cosa più importante del nostro Piano Editoriale. Non importa se usciamo dal seminato e arricchiamo il calendario editoriale con post Off Topic, l’aspetto più importante è quello di mantenere il contatto con la cosiddetta weltanschauung delle persone con le quali vogliamo avere una relazione. Attraverso questa acquisteremo la fiducia dei lettori e rafforzeremo il nostro rapporto con loro
light-sunset-man-beach

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...