Il disturbatore su Facebook e i commenti negativi


I commenti, soprattutto se negativi, sono lo spauracchio di ogni azienda/organizzazione che vede con timore e sospetto i social network e il confronto che ne nasce.

A tutti capita, prima o poi, di dover moderare un commento negativo, fatto da un concorrente, da un cliente insoddisfatto, o dalla classica vittima della “sindrome da tastiera”.

Un professionista capace deve saper gestire queste criticità identificando subito il soggetto in questione e rispondendo nella maniera più consona possibile.

È parte del lavoro del social coso gestire questi momenti, a me però, ieri ne è capitata una che va raccontata.

Sfrutto, come molti di noi, le ads di Facebook per ottenere più “mi piace” alla pagina o per spingere post particolarmente importanti per il mio cliente. Il tutto, dato che è una B2B, indirizzato ad un pubblico con interessi molto precisi per non attrarre utenti fuori target.

Ecco uno screenshot della conversazione nata ieri.

Senza titolo 2.001

Il post aveva anche attratto numerosi commenti. Specialisti del settore ci hanno fatto i complimenti per le informazioni (aggiornamenti normativi) divulgate. Il nostro Silvio si è trovato, suo malgrado, tra i destinatari selezionati da Facebook (100.000 circa) e ha vissuto questa situazione come una violazione della privacy interagendo con il post incriminato e commentandolo negativamente.

Il signor Silvio ha messo alla prova il mio autocontrollo da monaco tibetano!

E voi? Vi è capitato di gestire situazioni simili?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...